Autotrasporto di merci

Autotrasporto merci per conto proprio

Rilascio della licenza all’esercizio dell’autotrasporto di cose per contro proprio

Home >
Autotrasporto di merci
> Autotrasporto merci per conto proprio

La Città metropolitana di Venezia provvede al rilascio della licenza necessaria all’esercizio dell’autotrasporto di cose per conto proprio.

Responsabile del procedimento: ing. Nicola Torricella

Responsabile dell’istruttoria:
sig.ra Roberta Folin tel. 041-250.1933
e-mail: roberta.folin@cittametropolitana.ve.it

e-mail: trasporti@cittametropolitana.ve.it
pec: trasporti.cittametropolitana.ve@pecveneto.it

Non è necessario richiedere la licenza se il trasporto di cose in conto proprio è effettuato con veicoli aventi massa complessiva a pieno carico non superiore a 6 tonnellate.

La normativa vigente prevede che anche i seguenti soggetti non siano assoggettati a licenza:

  • le amministrazioni dello Stato;
  • le Regioni, le Province, i Comuni e i loro Consorzi, quando trasportano cose destinate al soddisfacimento delle esigenze interne dell’ente proprietario e non connesse con l’espletamento dei servizi pubblici.

Il trasporto di cose è considerato in conto proprio quando ricorrano, tra le altre, le seguenti condizioni:

  1. Il trasporto non costituisce attività economicamente prevalente e deve rappresentare solo un’attività complementare o accessoria nel quadro dell’attività principale.
  2. le merci trasportate appartengono alle stesse persone, enti privati o pubblici o sono dai medesimi prodotte e vendute, prese in comodato, prese in locazione o devono da loro essere elaborate, trasformate, riparate, migliorate e simili o tenute in deposito in relazione ad un contratto di deposito o ad un contratto di mandato ad acquistare o vendere
  3. il trasporto avviene con mezzi:
    • di proprietà
    • in usufrutto
    • acquistati con patto di riservato dominio
    • presi in locazione con facoltà di compera
  4. il preposto alla guida e alla scorta del veicolo, deve essere, in alternativa:
    • il titolare della licenza nel caso di impresa individuale;
    • il lavoratore dipendente iscritto a libro paga;
    • i collaboratori familiari;
    • i soci illimitatamente responsabili nelle società di persone (S.N.C e S.A.S)
    • l’amministratore unico nelle società di capitali (S.R.L., S.C.A.R.L, S.P.A)

Per ottenere la licenza, è necessario presentare alla Città metropolitana di Venezia apposita domanda:

La presentazione delle istanze deve avvenire esclusivamente via PEC all’indirizzo trasporti.cittametropolitana.ve@pecveneto.it.

L’Area Trasporti e Logistica provvederà a rilasciare ed inviare le suddette licenze, con la medesima modalità. A tal proposito, si fa presente che la licenza, per essere valida, deve essere stampata e va affissa sulla medesima l’originale della marca da bollo da € 16,00 i cui dati identificativi dovranno essere comunicati all’Area Trasporti e Logistica per mezzo della Dichiarazione di assolvimento dell’imposta di bollo da allegare alla domanda.

Le licenze sono rilasciate da questa Amministrazione ai soggetti che hanno la sede unica o principale nel territorio della Città metropolitana di Venezia.

Le licenze di trasporto in conto proprio sono rilasciate una per ciascun autocarro o altro veicolo trattore e vale per il rimorchio o semirimorchio ad esso agganciato, purché sia in disponibilità del medesimo soggetto titolare della licenza.

La licenza è nominativa: se il veicolo viene ceduto, occorre il rilascio di una nuova licenza a nome del nuovo interessato.

Per richiedere l’aggiornamento/variazione della licenza, è necessario presentare alla Città metropolitana di Venezia apposita domanda:

La presentazione delle istanze deve avvenire  esclusivamente via PEC all’indirizzo trasporti.cittametropolitana.ve@pecveneto.it.

L’Area Trasporti e Logistica provvederà a rilasciare la nuova licenza ed inviarla con la medesima modalità.

A tal proposito, si fa presente che la licenza, per essere valida, deve essere stampata e va affissa sulla medesima l’originale della marca da bollo da € 16,00 i cui dati identificativi dovranno essere comunicati all’Area Trasporti e Logistica per mezzo della Dichiarazione di assolvimento marca da bollo da allegare alla domanda.

Entro 45 giorni dalla presentazione della domanda.

Di seguito è riportato uno schema riepilogativo delle marche da bollo e oneri istruttori da pagare a seconda della domanda di una nuova licenza o aggiornamento della stessa.

ProcedimentoMarca da bolloOneri istruttoriTotale
Domanda rilascio licenza€ 16,00€ 30,00€ 46,00
Domanda Aggiornamento/variazione licenza€ 16,00€ 20,00€ 36,00

È possibile eseguire il pagamento intestato a “Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – San Marco 2662 30124 Venezia”, che in nessun caso verrà rimborsato, in una delle seguenti modalità:

  • bonifico bancario sul conto bancario intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – IBAN IT69T0200802017000101755752 UNICREDIT BANCA S.p.A. – Agenzia Mercerie dell’Orologio San Marco, 191 – 30124 Venezia con la causale: “(nome/cognome) diritti amm.vi e bollo CONTO PROPRIO”;
  • bollettino di conto corrente postale 17470303 intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – San Marco, 2662 – 30124 Venezia, con la causale: “(nome/cognome) “(nome/cognome) diritti amm.vi e bollo CONTO PROPRIO”;
  • bonifico postale sul conto corrente postale intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – IBAN IT16K0760102000000017470303 – con la causale: “(nome/cognome) diritti amm.vi e bollo CONTO PROPRIO”;
  • pagamento online con carte di credito o altri sistemi di pagamento elettronico utilizzando il seguente link http://cittametropolitana.ve.it/pagamenti-on-line.html , con la causale: “(nome/cognome) diritti amm.vi e bollo CONTO PROPRIO”.

Oltre al pagamento di tali importi, si fa presente che la licenza, per essere valida, deve essere stampata e va affissa sulla medesima l’originale di una seconda marca da bollo da € 16,00 (oltre a quella della domanda) i cui dati identificativi dovranno essere comunicati all’Area Trasporti e Logistica per mezzo della Dichiarazione di assolvimento dell’imposta di bollo da allegare alla domanda.

È eccezionalmente consentito il trasporto occasionale di cose varie, non comprese tra quelle elencate nella licenza per il trasporto in conto proprio:

  • purché appartenenti all’intestatario o nella sua disponibilità (ad es. prese in comodato o in locazione);
  • il cui trasporto si renda necessario per esigenze di carattere straordinario e non continuativo, strettamente attinenti all’attività per la quale la licenza è stata rilasciata.

In questo caso le merci devono essere accompagnate dal documento di trasporto occasionale contenente la dichiarazione:

  • di proprietà dei beni;
  • della motivazione dell’occasionalità del trasporto.
  • L. n. 298/1974 Istituzione dell’albo nazionale degli autotasportatori di cose per conto di terzi, disciplina degli autotrasporti di cose e istituzione di un sistema di tariffe a forcella per i trasporti di merci su strada;
  • D.P.R. n. 783/1977 Ulteriori norme di esecuzione della legge 6 giugno 1974, n. 298, e successive modificazioni, concernente istituzione dell’albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, disciplina degli autotrasporti di cose e istituzione di un sistema di tariffe a forcella per i trasporti di merci su strada
  • L. n. 132/1987 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 6 febbraio 1987, n. 16, recante disposizioni urgenti in materia di autotrasporto di cose e di sicurezza stradale;

Dove trovo i codici relativi alle classi di cose e classifica delle attività richieste dalla domanda?

Nella licenza rilasciata dalla Città metropolitana devono essere  riportate anche le cose o le  classi di cose e la classifica delle attività per le quali la licenza è valida. Puoi trovare i codici nei seguenti file:

Cosa è un semirimorchio?

Il semirimorchio è un veicolo rimorchiato costruito in maniera tale che una parte del suo peso e del carico grava sul veicolo trattore, per mezzo di un particolare perno di appoggio e snodo che si chiama “ralla”. In tale caso siamo in presenza di quello che va sotto il nome di autoarticolato.

DOCUMENTI DA ALLEGARE:

  • Copia documento di identità del Titolare o Legale Rappresentante dell’Impresa o permesso di soggiorno
  • Copia carta di circolazione o certificato di approvazione
  • Copia certificato di proprietà/locazione finanziaria/usufrutto/acquisto con patto di riservato dominio
  • Copia ricevuta del versamento delle marche da bollo e oneri istruttori richiesti (si veda sezione “Marche da bollo e oneri istruttori”)
  • Dichiarazione di assolvimento della marca da bollo che verrà apposta sulla licenza in caso di esito positivo dell’istruttoria da parte della Città metropolitana di Venezia (scaricabile qui)