Esami / Abilitazioni

Insegnanti e istruttori delle autoscuole

Esame di idoneità professionale per insegnanti di teoria e per istruttori di guida delle autoscuole D.M. 17/2011.

Home >
Esami / Abilitazioni
> Insegnanti e istruttori delle autoscuole

La Città metropolitana di Venezia provvede:

  • all’indizione delle sessioni d’esami per il conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di Insegnante di teoria e Istruttore di guida presso le autoscuole;
  • al rilascio dell’attestato di abilitazione all’esercizio dell’attività di insegnante o istruttore, a nome del Dirigente dell’Area Trasporti e Logistica sulla base degli elenchi trasmessi dalla Commissione Esaminatrice e dallo stesso approvati, a seguito del superamento positivo dell’esame.

L’attestato verrà rilasciato solo previo pagamento dell’imposta di bollo da €16,00 da parte dell’interessato.

Chi è interessato a presentare entrambe le richieste di abilitazione, deve far pervenire istanze separate con due versamenti distinti.

Responsabile del procedimento: ing. Nicola Torricella
Responsabile dell’istruttoria: geom. Ivano Modenese tel. 041-250.1263 e-mail ivano.modenese@cittametropolitana.ve.it
mail: trasporti@cittametropolitana.ve.it
PEC: trasporti.cittametropolitana.ve@pecveneto.it

Di seguito è possibile scaricare il:

al cui interno sono riportate le date e gli orari e il luogo delle sessioni d’esame.

Possono essere ammessi a sostenere l’esame, i candidati che:

  • siano residenti nel territorio della Regione Veneto, anche se abbiano conseguito l’attestato di frequenza al corso iniziale presso la sede di uno dei soggetti, autorizzati o accreditati a sensi del D.M. n. 17/2011, posti al di fuori del territorio della Regione Veneto;
  • siano residenti fuori dal territorio della Regione Veneto ed abbiano conseguito l’attestato di frequenza al corso iniziale presso la sede di uno dei soggetti, autorizzati o accreditati a sensi del D.M. n. 17/2011, posti all’interno del territorio della Regione Veneto,

e risultino in possesso dei requisiti tecnici e dei titoli di seguito riportati:

Per insegnanti di teoria:

  • età non inferiore a diciotto anni;
  • diploma di istruzione di secondo grado conseguito a seguito di un corso di studi di almeno cinque anni;
  • non essere stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza e non essere stato sottoposto a misure amministrative di sicurezza personale o alle misure di prevenzione previste dall’art. 120, comma 1, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni;
  • patente di guida come specificato nel Bando di ammissione;
  • attestato di frequenza al corso di formazione iniziale per Insegnante di teoria;

Per istruttori di guida:

  • età non inferiore a ventuno anni;
  • diploma di istruzione di secondo grado conseguito a seguito di un corso di studi almeno triennale;
  • non essere stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza e non essere stato sottoposto a misure amministrative di sicurezza personale o alle misure di prevenzione previste dall’art. 120, comma 1, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni;
  • patente di guida come specificato nel Bando di ammissione
  • attestato di frequenza al corso di formazione iniziale per istruttore di guida.

Tutti i requisiti sono maggiormente approfonditi nel Bando di Ammissione.

Per iscriverti all’esame, puoi:

  • compilare l’istanza on-line

oppure

entro la data di scadenza indicata nel Bando.

Per insegnanti di teoria:

  • Elementi di diritto pubblico, amministrativo e comunitario (Stato, costituzione, fonti del diritto, organi legislativi, Governo, enti locali, organi comunitari, fonti del diritto comunitario)
  • Elementi di diritto penale (reato, dolo, colpa, reati contro la Pubblica Amministrazione)
  • Procedure legali in caso di incidente e assicurazione; illecito amministrativo
  • Definizioni, costruzione e manutenzione delle strade, organizzazione della circolazione stradale e segnaletica stradale
  • Definizione dei veicoli, elementi strutturali dei veicoli e loro funzionamento
  • Disposizioni amministrative in materia di circolazione dei veicoli (destinazione ed uso dei veicoli, documenti di circolazione e di immatricolazione) – Autotrasporto di persone e di cose
  • Elementi sull’uso del cronotachigrafo e sul rallentatore di velocità
  • Trasporto delle merci pericolose
  • Conducenti e titoli abilitativi alla guida – Norme di comportamento sulle strade – Illeciti amministrativi previsti dal codice della strada e relative sanzioni
  • Elementi di pedagogia e di tecnica delle comunicazioni
  • Stato psicofisico dei conducenti, tempo di reazione, alcool, ecc
  • Elementi di primo soccorso
  • Elementi di fisica
  • Autoscuole: normativa, ruolo, inquadramento insegnante

 

Per istruttori di guida:

  1. Parte teorica:
    • Definizione dei veicoli, elementi strutturali dei veicoli e loro funzionamento – Elementi di fisica
    • Peculiarità della guida dei diversi tipi di veicoli Utilizzo dei diversi dispositivi – Norme di comportamento sulle strade
    • Elementi di pedagogia e di tecnica delle comunicazioni
    • Stato psicofisico dei conducenti, tempo di reazione, alcool ecc
    • Elementi di primo soccorso
  2. Parte pratica:
    • per abilitazione istruttori ex art. 6, comma 1, lettera d), capoverso d1) del D.M. 17/2011:
      1. lezione simulata di guida su un motociclo
      2. lezione simulata di guida su un’autovettura
  • lezione simulata di guida su un autocarro
  1. lezione simulata di guida su un autotreno o autoarticolato
  2. lezione simulata di guida su un autobus
  • per abilitazione per istruttori ex art. 6, comma 1, lettera d), capoverso d2) del D.M. 17/2011:
    1. lezione simulata di guida su un’autovettura
    2. lezione simulata di guida su un autocarro
  • lezione simulata di guida su un autotreno o autoarticolato d) lezione simulata di guida su un autobus.

Il costo  per la partecipazione all’esame è di € 116, comprensivo di marca da bollo e oneri istruttori.

E’ possibile eseguire il pagamento intestato a “Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – San Marco 2662 30124 Venezia”, che in nessun caso verrà rimborsato, in una delle seguenti modalità:

  • bonifico bancario sul conto bancario intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – IBAN IT69T0200802017000101755752 UNICREDIT BANCA S.p.A. – Agenzia Mercerie dell’Orologio San Marco, 191 – 30124 Venezia con la causale: “(nominativo candidato esame) esame di insegnante/istruttore di autoscuola”;
  • bollettino di conto corrente postale 17470303 intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – San Marco, 2662 – 30124 Venezia, con la causale: “(nominativo candidato esame) esame di insegnante/istruttore di autoscuola”
  • bonifico postale sul conto corrente postale intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – IBAN IT16K0760102000000017470303 – con la causale: “(nominativo candidato esame) esame di insegnante/istruttore di autoscuola”;
  • pagamento online con carte di credito o altri sistemi di pagamento elettronico utilizzando il seguente link http://cittametropolitana.ve.it/pagamenti-on-line.html , con la causale: “(nominativo candidato esame) esame di insegnante/istruttore di autoscuola”.

E’ possibile consultare l’elenco dei candidati ammessi scaricando il seguente pdf:

  • Elenco candidati ammessi 2022

E’ possibile consultare l’esito dell’esame scaricando il seguente pdf:

  • Esito dell’esame 2022

In cosa consiste l’esame per gli insegnanti di teoria?

L’esame consiste nel superamento di:

  • 1^ prova scritta, costituita dalla compilazione corretta di 2 schede quiz di 40 domande ciascuna, predisposte con criterio di casualità sulla base dei contenuti di quelle utilizzate per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie “A” e “B”

Durata: 40 minuti

Superamento della prova: massimo 2 errori su 80 domande

  • 2^ prova scritta in cui il candidato tratta sinteticamente tre temi scelti dalla commissione medesima tra gli argomenti del programma d’esame. Ad ogni tema è assegnato un punteggio tra zero e dieci.

Durata: tempo minimo 2 ore – massimo 6 ore

Superamento della prova: punteggio per ciascuna prova non inferiore a 5 e, sulle tre prove, non inferiore a diciotto su un massimo di 30.

  • Simulazione di lezione di teoria su un argomento scelto dalla Commissione.

Durata: variabile

Superamento della prova: punteggio minimo di 18 su un massimo di 30

  • Prova orale sugli argomenti del programma d’esame.

Durata: variabile

Superamento della prova: punteggio minimo di 18 su un massimo di 30

 

In cosa consiste l’esame per gli istruttori di guida?

L’esame consiste nel superamento di:

  • Prova scritta, costituita dalla compilazione corretta di due schede quiz di quaranta domande ciascuna, predisposte con criterio di casualità sulla base dei contenuti di quelle utilizzate per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie “A” e “B”, in uso alla data di scadenza del presente Bando.

Durata: 40 minuti

Superamento della prova: massimo 2 errori su 80 domande

  • Prova orale sugli argomenti del programma d’esame.

Durata: variabile

Superamento della prova: punteggio minimo di 18 su un massimo di 30

  • 3 prove pratiche come dettagliate nel Bando riferite alla capacità di istruzione alla guida di veicoli delle categorie A, B C+E o D.

Durata: variabile

Superamento della prova: punteggio non inferiore a 5 per ciascun mezzo e punteggo non inferiore a 18 rispetto al massimo di 30 per le tre prove complessive

Sono già un istruttore di guida abilitato e voglio ottenere l’attestato di insegnante di qui guida, devo svolgere tutte le prove?

No, per l’istruttore di guida già abilitato che intende conseguire anche l’abilitazione di Insegnante di teoria, l’esame per l’estensione dell’abilitazione verte su tutte le prove tranne la 1^ prova scritta.

DOCUMENTI DA ALLEGARE: Elenco degli allegati che dovranno essere caricati durante la compilazione della form:

  • Copia documento d’identità o di un documento di riconoscimento equipollente ai sensi dell’art. 35, comma 2 del D.P.R. 445/2000;
  • Copia della patente di guida in corso di validità;
  • Dichiarazione di valore rilasciata dall’autorità diplomatica o consolare italiana nel paese in cui è stato conseguito l’obbligo scolastico (in caso di titolo di studio conseguito all’estero);
  • Copia attestato frequenza a corso di formazione iniziale;
  • Copia abilitazione/idoneità di Insegnante di teoria /Istruttore di guida (per i casi di estensione, ivi compresa l’integrazione dell’abilitazione di Istruttore di guida per patenti categoria “A”);
  • Copia ricevuta del versamento delle marche da bollo e oneri istruttori;