Servizi alla circolazione privata

Studi di consulenza per la circolazione

Studi di consulenza/Agenzie per la circolazione dei mezzi di trasporto

Home >
Servizi alla circolazione privata
> Studi di consulenza per la circolazione

La Città metropolitana di Venezia ha competenze in materia di:

  • esami per il riconoscimento dell’idoneità professionale all’esercizio dell’attività di consulenza
  • regolamentazione
  • programmazione numerica
  • autorizzazione
  • vigilanza tecnica e amministrativa

degli studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto (agenzie di pratiche automobilistiche e nautiche).

Responsabile del procedimento: ing. Nicola Torricella

Responsabile dell’istruttoria:
geom. Ivano Modenese tel. 041-250.1263
e-mail: ivano.modenese@cittametropolitana.ve.it

e-mail: trasporti@cittametropolitana.ve.it
pec: trasporti.cittametropolitana.ve@pecveneto.it

Per poter avviare l’attività di consulenza è necessario essere in possesso dell’attestato di idoneità professionale, che può essere conseguito previo superamento di un esame. Nella pagina Consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto puoi trovare tutte le informazioni relative all’esame in questione.

A seguito del superamento dell’esame di idoneità professionale, la Città metropolitana di Venezia rilascia l’attestato, previo pagamento di n. 1 marca da bollo (€16,00).

Dopo aver conseguito l’esame ed aver ottenuto l’attestato di idoneità, puoi richiedere l’autorizzazione attraverso la compilazione di apposita domanda, consegnando il modulo e gli allegati riportati nel modulo (scarica il modulo) tramite:

  • PEC all’indirizzo cittametropolitana.ve@pecveneto.it;
  • consegna a mano presso l’Area Trasporti e Logistica, previo appuntamento da concordare telefonicamente chiamando il numero  041.2501263.

Il costo della domanda è di € 50,00 (oneri istruttori) + € 16,00 (n.1 marca da bollo) per un totale complessivo di € 66,00.

In caso di esito positivo dell’istruttoria, il rilascio dell’autorizzazione da parte della Città metropolitana di Venezia prevede il pagamento di n. 1 marca da bollo (€16,00), da pagare in una delle modalità riportate nella sezione “MARCHE DA BOLLO E ONERI ISTRUTTORI”.

La programmazione del numero massimo degli studi, in base a quanto disposto dal D.M. 9 dicembre 1992, avviene su base provinciale in relazione al numero di veicoli circolanti immatricolati nel territorio di competenza della Città metropolitana di Venezia.

Il regolamento della Città metropolitana prevede che le nuove autorizzazioni vengano rilasciate soltanto qualora il numero degli studi presenti sia inferiore a quello derivante dalla programmazione numerica.

Per poter accedere agli Uffici Pubblici per lo svolgimento delle pratiche attinenti all’attività di Studio di Consulenza, il personale individuato dall’Agenzia stessa deve ottenere apposito tesserino di riconoscimento. Il titolare o legale rappresentante dello Studio di Consulenza deve presentare apposita domanda alla Città metropolitana di Venezia (scarica il modulo) tramite:

  • PEC all’indirizzo cittametropolitana.ve@pecveneto.it;
  • consegna a mano presso l’Area Trasporti e Logistica, previo appuntamento da concordare telefonicamente chiamando il numero  041.2501263.

E’ richiesto il pagamento di n.1 marca da bollo da € 16,00 (n.1 marca da bollo), in una delle modalità riportate nella sezione “MARCHE DA BOLLO E ONERI ISTRUTTORI”.

Gli studi di consulenza che intendono trasferire la sede operativa in nuovi locali hanno l’obbligo di comunicare tale variazione al fine di ottenere l’aggiornamento dell’autorizzazione.

E’ necessario compilare la domanda (scarica modulo) e inviarla tramite PEC all’indirizzo trasporti.cittametropolitana.ve@pecveneto.it

La domanda deve contenere i seguenti dati:

  • dati anagrafici e codice fiscale del titolare o del legale rappresentante;
  • esatta denominazione e ubicazioni della vecchia e della nuova sede dell’attività.

La domanda deve essere corredata dai seguenti allegati:

  • copia autenticata del titolo di proprietà o del contratto di affitto relativo ai locali che saranno utilizzati dall’impresa;
  • planimetrie dei locali in scala 1:100, redatta da un tecnico abilitato, con l’indicazione analitica della superficie che deve essere uguale o superiore a quella prevista dal decreto del Ministro dei Trasporto 09.11.92;
  • certificato di agibilità rilasciato dal Comune, indicante la destinazione d’uso dei locali o estratto catastale da cui risulti la categoria.

Tale domanda prevede il pagamento degli oneri istruttori pari a € 20,00 + n. 1 marca da bollo € 16,00, da versare in una delle modalità riportate nella sezione “MARCHE DA BOLLO E ONERI ISTRUTTORI”

La Città metropolitana di Venezia, ricevuta la richiesta, provvede alla verifica dei requisiti previsti e all’effettuazione di un sopralluogo presso la sede dello studio di consulenza.

A seguito di esito favorevole del controllo tecnico effettuato dalla Città metropolitana di Venezia e accertata la permanenza di tutti i requisiti previsti, viene rilasciata l’autorizzazione aggiornata, previo pagamento di n. 1 marca da bollo da 16,00, da effettuarsi in una delle modalità riportate nella sezione “MARCHE DA BOLLO E ONERI ISTRUTTORI”.

La Città metropolitana di Venezia svolge vigilanza amministrativa e tecnica sull’attività delle autoscuole, ai sensi dell’art. 9 della L. 264/1991. Di seguito è riportata la documentazione riguardante le modalità e le procedure seguite nell’attività di vigilanza e controllo:

È possibile consultare l’elenco degli studi di consulenza scaricando il seguente pdf:

Di seguito è riportato uno schema riepilogativo delle marche da bollo e oneri istruttori da pagare a seconda del procedimento.

ProcedimentoMarca da bolloOneri istruttoriTotaleTantum
Domanda partecipazione esami idoneitàsi veda sezione “ESAMI”
Domanda Autorizzazione attività studi di consulenza€ 16,00€ 50,00€ 66,00€ 25,82*
Rilascio Autorizzazione attività studi di consulenza€ 16,00€ 16,00
Variazione/Aggiornamento Autorizzazione€ 16,00€ 20,00€ 36,00
Domanda per il rilascio del Tesserino accesso Uffici Pubblici€ 16,00€ 16,00

È possibile eseguire il pagamento intestato a “Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – San Marco 2662 30124 Venezia” in una delle seguenti modalità:

  • bonifico bancario sul conto bancario intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – IBAN IT69T0200802017000101755752 UNICREDIT BANCA S.p.A. – Agenzia Mercerie dell’Orologio San Marco, 191 – 30124 Venezia con la causale: “(nome/cognome) AGENZIE”;
  • bollettino di conto corrente postale 17470303 intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – San Marco, 2662 – 30124 Venezia, con la causale: “(nome/cognome) AGENZIE”
  • bonifico postale sul conto corrente postale intestato a: Città metropolitana di Venezia – Servizio Trasporti – Servizio di Tesoreria – IBAN IT16K0760102000000017470303 – con la causale: “(nome/cognome) AGENZIE”;
  • pagamento online con carte di credito o altri sistemi di pagamento elettronico utilizzando il seguente link http://cittametropolitana.ve.it/pagamenti-on-line.html, con la causale: “(nominativo candidato esame) (nome/cognome) AGENZIE”.

* Per il rilascio delle nuove autorizzazioni è previsto il pagamento di “una tantum” di € 25,82 su c/c/p n° 3301 – Tesoreria Prov.le Stato di Venezia – Imputazione capo XV, capitolo 2454/1.

  • R.D. 23 maggio 1924, n. 827 – Art. 54
  • R.D. 18 giugno 1931, n. 773 – Art. 115
  • L. 10 giugno 1982, n. 348: Costituzione di cauzioni con polizze fidejussorie a garanzia di obbligazioni verso lo Stato ed altri enti pubblici – Artt. 1 – 2
  • L. 1 dicembre 1986, n. 870 – Artt. 18 – 19 Misure urgenti straordinarie per i servizi della Direzione generale della motorizzazione civile e dei trasporti in concessione del Ministero dei trasporti
  • L. 8 agosto 1991, n. 264: Disciplina dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto
  • D.M. 9 novembre 1992: Definizione dei criteri relativi all’idoneità dei locali degli studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto ed all’adeguatezza della capacità finanziaria per l’esercizio della medesima attività
  • D.M. 9 dicembre 1992: Definizione dei criteri per la programmazione numerica a livello provinciale, ed in rapporto con l’indice provinciale della motorizzazione civile, delle autorizzazioni all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto
  • D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495: Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada
  • D.M. 17 Febbraio 1993: Determinazione dell’importo della cauzione pecuniaria da depositarsi presso l’amministrazione provinciale contestualmente al rilascio dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto
  • L. 4 gennaio 1994, n. 11: Adeguamento della disciplina dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto e della certificazione per conto di terzi
  • D.M. 1 settembre 1994: Approvazione della tariffa degli emolumenti dovuti agli uffici del pubblico registro automobilistico
  • D.M. 16 aprile 1996, n. 338: Regolamento concernente i programmi di esame e le modalità di svolgimento degli esami di idoneità all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto
  • D.M. 26 aprile 1996: Determinazione dell’importo una tantum dovuto alle imprese esercenti attività di consulenza
  • D.G.Ministero dei Trasporti 2 luglio 1996: Attestati di idoneità professionale all’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto – Artt. 1- 2
  • Nuovo Codice della Strada – Art. 92 Estratto dei documenti di circolazione o di guida
  • Codice Civile – Artt. 2215 – 2216
  • Regolamento della Città metropolitana di Venezia Regolamento della Città metropolitana di Venezia per la disciplina dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto

Sezione in aggiornamento