autorizzazioni e nulla osta
Autorizzazioni / Nulla osta / Pareri

Installazione mezzi pubblicitari

Home >
Autorizzazioni / Nulla osta / Pareri
> Installazione mezzi pubblicitari

Chiunque intenda installare impianti di pubblicità e propaganda, insegne di esercizio ed altri mezzi pubblicitari, lungo le strade provinciali o in vista di esse, all’interno e/o all’esterno dei centri abitati, è sempre soggetto alla preventiva e obbligatoria autorizzazione della Città metropolitana di Venezia, anche nel caso in cui la pubblicità da esporre sia esente dal canone unico patrimoniale (CUP).

L’autorizzazione all’installazione di cartelli o di mezzi pubblicitari ha validità per un periodo di 3 anni ed è rinnovabile. La stessa si intende valida fino al 31 dicembre del terzo anno.

Responsabile del procedimento:
P.O. Dott. Gabriele Bolzoni tel. 041-250.1128
e-mail: gabriele.bolzoni@cittametropolitana.ve.it

Referenti dell’istruttoria:
Nulla osta tecnici (CA):
Sig.ra Tiziana Buranello tel. 041-250.1142
e-mail: tiziana.buranello@cittametropolitana.ve.it

Autorizzazioni (FCA):
Sig.ra Giorgia Cominotto tel. 041-250.1087
e-mail: giorgia.cominotto@cittametropolitana.ve.it

Nulla osta tecnici e autorizzazioni:
Dott.ssa Anna Maria Pistone tel. 041-250.1065
e-mail: annamaria.pistone@cittametropolitana.ve.it

L’ufficio è aperto al pubblico previo appuntamento telefonico nei giorni di Lunedì e Venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

e-mail: viabilita@cittametropolitana.ve.it
PEC: protocollo.cittametropolitana.ve@pecveneto.it

Per presentare la domanda puoi:

oppure

oppure

oppure (solo per privati cittadini)

  • scaricare il modulo pdf, compilarlo e inviarlo con i documenti richiesti a mezzo raccomandata A.R.

TAB A – NOT

Nulla Osta Tecnico

(centro abitato – CA)
Oneri IstruttoriMarca da BolloTotale
Nuova domanda

–    mezzi permanenti

–    mezzi temporanei

–    art. 134, 136, pre-insegne

€ 140

€ 70

€ 50

€ 16

€ 16

€ 16

€ 156

€ 86

€ 66

Rinnovo

–    mezzi permanenti

–    art. 134, 136, pre-insegne

€ 140

€ 50

€ 16

€ 16

€ 156

€ 66

Cambio immagine

€ 70

€ 16

€ 86

Volturazione

–    mezzi permanenti

–    art. 134, 136, pre-insegne

€ 140

€ 120

€ 16

€ 16

€ 156

€ 136

 

TAB B – AUT

Autorizzazioni

(fuori centro abitato – FCA)
Oneri IstruttoriMarca da BolloTotale
Nuova domanda

–    mezzi permanenti

–    mezzi temporanei

–    art. 134, 136, pre-insegne

€ 140

€ 70

€ 50

€ 16 + € 16

€ 16 + € 16

€ 16 + € 16

€ 172

€ 102

€ 82

Rinnovo

–    mezzi permanenti

–    art. 134, 136, pre-insegne

€ 140

€ 50

€ 16 + € 16

€ 16 + € 16

€ 172

€ 82

Cambio immagine

€ 70

€ 16 + € 16

€ 102

Volturazione

–    mezzi permanenti

–    art. 134, 136, pre-insegne

€ 140

€ 120

€ 16 + € 16

€ 16 + € 16

€ 172

€ 152

Gli importi di cui sopra potranno essere versati, anche congiuntamente, in una delle seguenti modalità:

  • con bollettino postale sul C.C.P. n. 17809302 intestato alla Città metropolitana di Venezia – Concessioni precarie – Servizio Tesoreria – S. Marco, 2662 – 30124 Venezia.
  • con bonifico postale sul C.C.P. 17809302 recante il seguente IBAN IT 44 G 07601 02000 000017809302  intestato alla Città metropolitana di Venezia. In caso di rinnovo, cambio bozzetto e volturazione indicare n. di determina/anno.
  • con bonifico bancario sul conto corrente di tesoreria intestato alla Città metropolitana di Venezia – IBAN IT 69 T 02008 020 17000101755752. In caso di rinnovo, cambio bozzetto e volturazione, indicare n. di determina/anno.
  • mediante il sistema di pagamento “PagoPAcollegandosi al seguente link: http://cittametropolitana.ve.it/trasparenza/iban-e-pagamenti-informatici.html.

In caso di rinnovo, cambio bozzetto e volturazione, indicare n. di determina/anno.

Gli oneri di istruttoria sono sempre dovuti?
Si, anche se il richiedente rinuncia all’istanza a procedimento avviato, oppure se il parere ha esito negativo. Per rinuncia all’istanza si intende anche il caso in cui il richiedente non fornisca, nei termini stabiliti, la eventuale documentazione integrativa.
Sono esclusi dal pagamento: Stato, Regioni, Province, Città metropolitane, Comuni, Enti religiosi, Associazioni ONLUS riconosciute ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs 4/12/1997, n. 460.

Le marche da bollo sono sempre dovute?
Si. Sono esenti solo le Onlus ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs 04/12/1997, n. 460, le Federazioni sportive, gli enti di promozione sportiva, le associazioni o le società sportive dilettantistiche senza fini di lucro riconosciute dal CONI.

In quale caso si può non presentare la domanda?
Se la superficie totale del mezzo è inferiore a 300 cm2, è possibile non presentarla.

Le vetrofanie sono considerate un mezzo pubblicitario?
Si, pertanto vanno inserite nella domanda.

Le tende e le cappottine parasole fisse o avvolgibile o le pompeiane, riportanti messaggi pubblicitari sono considerate un mezzo pubblicitario?
Si, pertanto vanno inserite nella domanda.

Devo presentare la domanda se il mezzo pubblicitario si trova all’interno della mia proprietà?
Si, se il mezzo è visibile dalla strada provinciale.

È possibile installare il mezzo pubblicitario sul confine tra la proprietà privata e la strada provinciale?
È possibile solo presentando una relazione del calcolo strutturale del plinto e del sostegno del mezzo pubblicitario da installare a ridosso della recinzione. In alternativa, si deve installare il mezzo a una distanza dal confine pari all’altezza del mezzo incrementata di 1 metro.

Il mio mezzo pubblicitario ha un’autorizzazione in corso di validità ma devo cambiare l’immagine del mezzo. Che tipo di domanda devo presentare?
È necessario presentare la domanda di variazione del messaggio pubblicitario/cambio immagine.

DOCUMENTI DA ALLEGARE

Elenco degli allegati che dovranno essere caricati durante la compilazione della form:


NUOVA DOMANDA

  • estratto catastale in scala 1:2000 dell’area interessata, con indicata la posizione dell’impianto pubblicitario
  • planimetria dello stato di fatto con indicate:

1) (solo per installazioni di mezzi pubblicitari in demanio pubblico) la posizione individuata per l’ubicazione dell’impianto ed i 300 ml precedenti e successivi a detta posizione

2) le distanze della posizione individuata per l’ubicazione dell’impianto da altri cartelli, segnali, incroci ecc., che devono rispettare i distacchi previsti dall’art. 51, del DPR 495/92

3) (solo per installazioni di mezzi pubblicitari in demanio pubblico) Sezione della strada 1:100 debitamente quotata, completa dei particolari del mezzo pubblicitario

  • bozzetto dell’opera che si intende installare, con le esatte dimensioni e colori prescelti, in scala ridotta, nonché la precisa dizione
  • foto del luogo di ubicazione, con viste per ogni senso di marcia e riportata la posizione del mezzo pubblicitario
  • qualora il richiedente non sia il proprietario dell’area su cui sarà installato l’impianto, dichiarazione di assenso all’intervento da parte del proprietario dell’area interessata.
  • oneri istruttori: allegare attestazione di pagamento degli oneri istruttori e della marca da bollo (vedi sezione “Marche da bollo e oneri istruttori”).

DOMANDA DI RINNOVO Le domande di rinnovo saranno considerate solo se presentate almeno 30 giorni prima della data di scadenza dell’autorizzazione da rinnovare.

  • copia del precedente provvedimento di autorizzazione, o in alternativa, i relativi estremi
  • 3 copie delle fotografie dello stato di fatto dell’installazione per la quale si chiede il rinnovo
  • bozzetto di cambio immagine solo nel caso l’impianto oggetto di rinnovo non corrisponda all’impianto già autorizzato
  • solo per nulla osta tecnici (CA), copia dell’autorizzazione rilasciata dal Comune territorialmente competente
  • oneri istruttori: allegare attestazione di pagamento degli oneri istruttori e della marca da bollo (vedi sezione “Marche da bollo e oneri istruttori”).

DOMANDA DI CAMBIO IMMAGINE

  • copia del precedente provvedimento di autorizzazione o, in alternativa, i relativi estremi
  • 1 copia del bozzetto del nuovo messaggio

oneri istruttori: allegare attestazione di pagamento degli oneri istruttori e della marca da bollo (vedi sezione “Marche da bollo e oneri istruttori”).


DOMANDA DI VOLTURAZIONE

  • dichiarazione di consenso alla volturazione sottoscritta dal titolare dell’autorizzazione oppure copia del certificato di morte
  • copia dello Statuto della Società subentrante
  • oneri istruttori: allegare attestazione di pagamento degli oneri istruttori e della marca da bollo (vedi sezione “Marche da bollo e oneri istruttori”).