autorizzazioni e nulla osta
Autorizzazioni / Nulla osta / Pareri

Sottoservizi

Home >
Autorizzazioni / Nulla osta / Pareri
> Sottoservizi

La Città metropolitana di Venezia è l’ente a cui rivolgersi per richiedere le autorizzazioni necessarie alla posa di sottoservizi e sopraservizi per tubazioni idriche e fognarie, cavi elettrici, cavi telefonici e fibra ottica, all’interno e/o all’esterno dei centri abitati, è sempre soggetto al preventivo e obbligatorio nulla osta tecnico e/o autorizzazione della Città metropolitana di Venezia, anche nel caso sia esente dal canone unico patrimoniale (CUP).

Responsabile del procedimento:
P.O. Dott. Gabriele Bolzoni tel. 041-250.1128
e-mail gabriele.bolzoni@cittametropolitana.ve.it

Referenti dell’istruttoria:
Geom. Marco Pastrello tel. 041-250.1136
e-mail marco.pastrello@cittametropolitana.ve.it

Rag. Luca Bettini tel. 041-250.1020
e-mail luca.bettini@cittametropolitana.ve.it

e-mail: concessioni@cittametropolitana.ve.it
PEC: protocollo.cittametropolitana.ve@pecveneto.it

Per presentare la domanda puoi:

oppure

oppure

oppure (solo per privati cittadini)

  • scaricare il modulo pdf, compilarlo e inviarlo con i documenti richiesti a mezzo raccomandata A.R.
 

Oneri Istruttori

Marca da Bollo

Totale

Centro abitato – CA

 € 120

€ 16

 € 136

Fuori centro abitato – FCA

€ 120

€ 16

€ 16

 € 152


Gli importi di cui sopra potranno essere versati, anche congiuntamente, in una delle seguenti modalità:

  • con bollettino postale sul C.C.P. n. 17809302 intestato alla Città metropolitana di Venezia – Concessioni precarie – Servizio Tesoreria – S. Marco, 2662 – 30124 Venezia.
  • con bonifico postale sul C.C.P. 17809302 recante il seguente IBAN IT 44 G 07601 02000 000017809302  intestato alla Città metropolitana di Venezia.
  • con bonifico bancario sul conto corrente di tesoreria intestato alla Città metropolitana di Venezia – IBAN IT 69 T 02008 020 17000101755752 – c/c 000101755752 – ABI 02008 – CAB 02017 – CINT – SWIFT UNCRITMlVF2.
  • mediante il sistema di pagamento “PagoPA” collegandosi al seguente link: http://cittametropolitana.ve.it/trasparenza/iban-e-pagamenti-informatici.html.

Gli oneri di istruttoria sono sempre dovuti?
Si, anche se il richiedente rinuncia all’istanza a procedimento avviato, oppure se il parere ha esito negativo. Per rinuncia all’istanza si intende anche il caso in cui il richiedente non fornisca, nei termini stabiliti, la eventuale documentazione integrativa.
Sono esclusi dal pagamento: Stato, Regioni, Province, Città metropolitane, Comuni, Enti religiosi, Associazioni ONLUS riconosciute ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs 4/12/1997, n. 460.

Le marche da bollo sono sempre dovute?
Si. Sono esenti solo le Onlus ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs 04/12/1997, n. 460, le Federazioni sportive, gli enti di promozione sportiva, le associazioni o le società sportive dilettantistiche senza fini di lucro riconosciute dal CONI.

DOCUMENTI OBBLIGATORI DA ALLEGARE

Elenco degli allegati che dovranno essere caricati durante la compilazione della form:


  • oneri istruttori: allegare attestazione di pagamento degli oneri istruttori e della marca marche da bollo (vedi sezione “Marche da bollo e oneri istruttori”).
  • Elaborato grafico (possibilmente in tavola unica), in forma digitale del tipo PDF/A, aventi dimensione non superiore a 6 mb.
    Gli elaborati dovranno comprendere:
    – Estratto aggiornato di mappa del n.c.t.r.,. in scala 1:2000 della zona di intervento, sia in destra che in sinistra della strada interessata, avente dimensioni non inferiori a m 50 in larghezza, con evidenziazione di tutto il tratto interessato;
    – Sviluppo planimetrico in scala adeguata (1:500 – 1:200) e dettagli in scala 1:100, debitamente quotati, del manufatto oggetto della richiesta (possibilmente indicando la presenza di eventuali altri sottoservizi;
    – Sezioni relative ai punti signifi cativi del tracciato stradale interessato con evidenziate le condotte posate;
    – Relazione tecnica che descriva la natura dell’intervento, destinazione d’uso, scopi, materiali
    impiegati, impatto sulla viabilità della strada e sulla sicurezza, corredata da documentazione
    fotografi ca;
    – Planimetria in scala appropriata, con indicate le alberature (specie e posizione) presenti in
    entrambi i lati di strada lungo tutto il tratto della percorrenza stessa; nel caso di presenza di
    platani indicare anche il nr. identifi cativo riportato sulla targhetta applicata al tronco;
    – nulla osta/parere/concessione dell’ente preposto per le eventuali competenze idrauliche.

L’ufficio si riserva, se ritenuto necessario, di richiedere ulteriore documentazione.
Ogni  variazione tracciato o posa manufatto che per motivi tecnici si dovesse ritenere necessaria durante l’esecuzione dei lavori dovrà essere tempestivamente  comunicata ed autorizzata; a conclusione degli stessi dovranno essere inoltrate le tavole “as built”.

Informazioni importanti

  • La domanda, compilata in ogni sua parte, dovrà essere eseguita tramite S.U.A.P. (sportello unico per le attività produttive) del comune territorialmente competente, il quale provvederà ad inoltrare tutta la documentazione a questa Città Metropolitana di Venezia – unità operativa  Concessioni – Autorizzazioni – Tributi.
  • Ai sensi dell’art.2, comma 4 del DPR 07/09/2010, n° 160, sono esclusi dall’ambito di  applicazione del S.U.A.P. i gestori di impianti ed infrastrutture energetiche.
  • Sono esenti dal pagamento degli oneri d’istruttoria e canone i Comuni, le Province, la Regione, le Associazioni che svolgono la loro funzione in campo umanitario e sociale, il cui statuto preveda che operino senza scopo di lucro, nonché i soggetti che pubblicizzano manifestazioni alle quali la Città Metropolitana di Venezia interviene sia con il patrocinio che con il contributo.
  • Gli oneri d’istruttoria sono dovuti anche se il richiedente rinuncia all’istanza a procedimento avviato, oppure il provvedimento esprima esito non favorevole.
  • Per rinuncia all’istanza si intende anche nel caso in cui il richiedente non fornisca la documentazione richiesta entro i successivi 60 giorni.